BOMARZO

 
 
 
 

(a 38 chilometri dall’agriturismo)

 
 

 

Piccolo centro sull’orlo Ovest della valle Tiberina, si sviluppa su un crinale tufaceo dominato dal palazzo Orsini, attuale sede comunale con affreschi di Lorenzo da Cortona. Il paese, comunque, lega la sua fama al Sacro bosco, più comunemente conosciuto come Parco dei Mostri. Un parco, senz’altro singolare e sicuramente unico nel suo genere, fu realizzato nella metà del ‘500 da Pier Francesco Orsini su un pendio boscoso sottostante il palazzo. I “mostri” cui deve il nome, sono delle manifestazioni figurative realizzate con enormi blocchi di peperino distribuite nel bosco senza un ordine preciso: il Mascherone, il drago, il Nettuno, la donna opulenta, l’elefante, la casa in pendenza, il tempietto dorico dedicato alla moglie Giulia Farnese e tanti altri che, nel loro insieme, esprimono la figura eclettica e, si direbbe oggi, anticonformista del suo ideatore.

.